TERAPIA POSTURALE CORRETTIVA

La terapia posturale correttiva è l’ultimo step del Protocollo Dorsay.
Una volta rimossa la patologia attraverso un intervento chirurgico mininvasivo, 40 giorni dopo l’operazione inizierà la terapia posturale correttiva.
Si tratta di una fase molto delicata in cui i Chirurghi Dorsay si impegneranno nella correzione dell’errata postura plantare e del difetto originario della patologia, individuato tramite il Dorsay Footscope.

Questo perché non basta avere un piede bello e sano ma serve che questo torni ad essere funzionalmente valido, cercando di evitare la futura comparsa di recidive.

I DORSAY POP

L’elemento fondamentale della terapia posturale correttiva saranno i Dorsay POP (Plantari Ortopedici Posturali): esclusivi plantari personalizzati, realizzati dai Chirurghi Dorsay sulla base della patologia riscontrata dal paziente e del difetto posturale identificato attraverso il Dorsay Footscope.

Si tratta di plantari ideati per svolgere una funzione di attivazione dei muscoli del piede in punti specifici.

I Dorsay POP sono completamente diversi dai plantari in commercio che svolgono una funziona compensativa rispetto al problema e che non rieducano la postura

Grazie ai dati originati tramite l’analisi posturale plantare è possibile identificare i punti precisi dove è necessario correggere l’appoggio plantare. In quei punti saranno inseriti dei cuscinetti all’interno del plantare che durante la camminata interverranno in modo attivo per modificare la postura.

Sarà come avere dei fisioterapisti che massaggiano continuamente i muscoli del piede con l’obiettivo di riportarli alla loro funzione in asse.

Chirurgia non invasiva